Oggi tra le tendenze top la ristrutturazione bagno Roma c’è il box doccia a filo pavimento. Per caprie come si installa e anche quali sono i benefici che assicura, basta scorre questa brevissima guida.

Come si installa il piatto doccia a filo pavimento

Per installare un piatto doccia a filo pavimento durante la ristrutturazione bagno Roma è necessario che il fondo sia perfetto. Non devono esserci avvallamenti e dislivelli nella soletta del bagno. Tutto dipende dalle condizioni del bagno ma, in genere, è necessario demolire parte della soletta sotto allo scarico del box doccia per ricavare lo spazio necessario per posare il piatto doccia.

In altri casi, non serve nemmeno il piatto doccia ma si prosegue con la posa delle piastrelle anche dentro alla doccia. Viene solo fatta una piccola pendenza per far defluire l’acqua verso lo scarico. Vale lo stesso se si usa un pavimento in resina in uno strato unico.

Quali sono i punti di forza del piatto doccia a filo pavimento

Sono davvero molti i punti di forza di piatto doccia che durante la ristrutturazione bagno Roma viene installato a filo pavimento invece che incassato o appoggiato. Questa modalità è quella più moderna e al passo con le ultime tendenze per avere un bagno dal grande impatto estetico. Infatti, chi è alla ricerca di un sistema per modernizzare il bagno deve scegliere l’installazione a filo pavimento.

Il bagno appare più grande grazie all’assenza di scalini tra il pavimento e il piatto doccia. È il modo migliore per dare l’impressione che la superficie sia più ampia, perfetto per i bagni piccoli ma anche per mettere in mostra l’ampiezza dei bangi più grandi.

Non si tratta solo di estetica poiché il bagno con la doccia filo pavimento è anche più facile da pulire. Sempre grazie all’assenza dello scalino, è più facile passare lo straccio e pulire con una passata sola in tempi brevi. Non essendoci l’antiestetico scalino, non ci sono punti in cui lo sporco rischia di incastrarsi e depositarsi per un bagno finalmente pulito e sanificato al 100%.