La popolarità dei prodotti CBD è aumentata tantissimo col passare degli anni. Visto che di tipologie che rientrano in questa categoria ce ne sono tante, cosa che può creare difficoltà di orientamento, soprattutto in chi non ha una grande familiarità in materia, ecco allora delle informazioni importanti per conoscere meglio il concetto di hashish legale dal punto di vista medico, dove acquistarla, come utilizzarla e gli effetti che genera sul corpo e la mente umana dopo l’assunzione.

Tutto ciò che i medici dicono dell’hashish legale e le differenze con l’erba

Dal punto di vista medico, l’hashish legale viene considerata tra le tipologie più forti in commercio e la cui caratteristica si avvicina tantissimo all’hashish classico, che è stato e viene ancora utilizzato in differenti impieghi nella medicina tradizionale.

Come si ottiene l’hashish legale? Il procedimento prevede che le infiorescenze della canapa vanno strofinate tra le mani nel momento della loro massima fioritura. Essendo molto ricche di tricomi, la resina viene separata abbastanza facilmente. Rispetto alle altre infiorescenze dell’erba legale, quelle dell’hashish contengono una maggiore concentrazione di principi attivi.

Tutto questo si traduce poi in una maggiore efficacia? Rispondere non è facile e generalizzare potrebbe essere un esercizio di superficialità capace di creare soltanto confusione.

I medici si sono espressi chiaramente su questo argomento. Gli effetti dei derivati della canapa, nonostante abbiano una piccolissima percentuale di THC, principio psicoattivo della pianta, possono ugualmente incidere su chi ne fa uso.

Secondo il loro parere, il consumo abitudinario di hashish tende ugualmente a indurre un profondo stato di rilassamento, molto efficace per combattere forti stati d’ansia. Ciò grazie alla presenza del CBD (cannabidiolo), che riesce a incidere positivamente su varie condizioni mentali, tra cui appunto l’ansia.

Naturalmente, i medici hanno anche scoperto che l’hashish legale riesce a trattare diversi tipologie di dolore cronico ed è un ottimo rimedio per chi ha difficoltà ad addormentarsi.

Quindi, anche se gli effetti sono notevoli, l’hashish legale non crea quello che viene chiamato generalmente “sballo” e non possiede i tratti tipici delle droghe, ossia il forte effetto psicotropico sulla mente, causato principalmente dall’elevata concentrazione di THC; ciò grazie alla normativa, che ha stabilito allo 0,6% la concentrazione massima di tetraidrocannabinolo all’interno dell’hashish legale.

Come riconoscere l’hashish legale

Per conoscere l’hashish legale da quella illegale, bisogna in primis considerare da dove è possibile acquistarla. Oggigiorno ci sono diversi shop online, come hemphousecannabis.it, oppure negozi fisici che si trovano in molte città italiane.

Un altro parametro per riconoscere l’hashish legale è la forma con cui si presenta: dal panetto più o meno grande, dalla consistenza resinosa e dalla colorazione che tende al giallo.

Infine, per essere sicuri al 100% che l’acquisto di hashish legale di buona qualità sia effettivamente quello giusto, bisogna valutare alcune caratteristiche organolettiche proprie dell’hashish legale, come l’odore, il colore del panetto e la grandezza dello stesso. Invece, se l’acquisto viene fatto online, bisogna soltanto leggere tutte le informazioni importanti riportate sia sulle etichette che sui materiali informativi.

Cosa bisogna guardare? Innanzi tutto la provenienza, le tipologie di lavorazione a cui è stata sottoposta e se l’azienda produttrice possiede le certificazioni necessarie, come quella di qualità.

Di Grey